Salmo si scaglia su Facebook contro Rovazzi, le canzoni di merda e Rolling Stone. Senza fare nomi (VIDEO)

La polemica Salmo vs Fabio Rovazzi vs Il mondo non sembra ancora essersi placata: in un recente video pubblicato su Facebook, il rapper di Hellvisback si è scagliato pesantemente contro l’autore (o, meglio, gli autori) di Andiamo a comandare e Tutto molto interessante, contro Francesco Facchinetti e infine contro Rolling Stone, senza però citare nessuno di essi in modo diretto.

Rovazzi, per l’occasione, è diventato “Gigi”; Facchinetti è diventato “Chicca”; Rolling Stone è semplicemente diventato “un giornale che ogni tanto parla di me”. Per quelli di voi che non sapessero di cosa stiamo parlando, qualche giorno fa Salmo ha aspramente criticato (per plagio, in sostanza) l’idea dietro l’ultimo video di Rovazzi, scatenando un polverone dove ha preso parte, ad minchiam, Facchinetti, e che ha portato blog e giornali , consapevoli che la polemica avrebbe attirato views e condivisioni, a scrivere fiumi di inchiostro.

Salmo è stato molto lucido, pungente e diretto nei suoi commenti e ha sottolineato come il casino sia nato sostanzialmente dalla sua necessità di mettere alla berlina un sistema, piuttosto che la singola persona:

io critico le canzoni fatte apposta per una fetta grossa di di ragazzini che non capiscono un cazzo di musica e si ritroveranno a dire “ma che cazzo ascoltavo?”

Il rapper si è poi scagliato, in sostanza, contro tutti quelli che questo sistema, quello della musica commerciale, lo sostengono e con gli addetti del settore che se ne stanno zitti per non rischiare di essere banditi:

Voi tate al posto vostro perché avete paura di non poter stare in certi contesti. Io ho scelto di prendere la posizione di quello che vuole rompere il cazzo.

L’ultima parolina dolce Salmo ce l’ha avuta per Rolling Stone e per questo articolo in particolare. Ecco le sue parole:

Vorrei dire allo staff di un giornale importante, almeno, era importante prima ora non se lo caga più nessuno: avete parlato della mia musica dicendo che Don Medellin non è una cosa nuova, avete citato il rap blues di DJ Shadow ma lui non è un rapper. Proprio voi avete fatto degli articoli spingendo artisti trap italiani (Ziomuro aggiunge: si parla di Sfera Ebbasta) descrivendoli come se il trap fosse una cosa nuova, quando non è assolutamente così. Continuate a parlare degli U2 e non del rap che non ci capite un cazzo

Qui sotto il video integrale dello sfogo di Salmo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...