DJ Fabo: il video del servizio de Le Iene sul biotestamento

Fabiano Antoniani era il nome di un promettente dj della movida milanese (il suo nome d’arte era Dj Fabo) rimasto tetraplegico all’età di 36 anni dopo uno spaventoso incidente in macchina. Al ritorno da una serata dove aveva appena tenuto un dj set, Fabo si era scontrato con un’altra macchina ed era stato violentemente sbalzato fuori dall’abitacolo.

Da quel maledetto giorno del 2014, Dj Fabo era rimasto cieco e paralizzato a letto, fino a che, dopo una lunga battaglia, l’ex dj ha trovato la morte per eutanasia in Svizzera, grazie all’aiuto e all’accompagnamento di Marco Cappato, che ora rischia dai 5 ai 12 anni di prigione.

La storia di DJ Fabo è stata raccontata da Giulio Golia de Le IeneLe Iene in questo servizio. Il presentatore si è ritrovato a dover testimoniare al processo di Cappato qualche giorno fa a Milano proprio in funzione del servizio svolto qualche tempo prima.

Lo scorso 17 di gennaio, a pochi giorni dall’approvazione della legge sul testamento biologico, Le Iene sono tornate a parlare del caso di DJ Fabo e del delicato tema dell’eutanasia in Italia.

Nel servizio vediamo la seduta di tribunale con Giulio Golia e le reazioni sgomente dei presenti (legali compresi) e della madre e della ex fidanzata di Fabo di fronte al difficilissimo servizio andato in onda a Le Iene.

Qui sotto trovate il video del servizio. Preparate i fazzoletti.

Le Iene Golia: Finalmente il biotestamento è legge – puntata del 17 dicembre 2017

Finalmente dopo anni di battaglie un malato potrà mettere nero su bianco le proprie volontà. Le Iene puntata del 17 dicembre 2017.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...