Sanremo 2018 – Luca Barbarossa: Passame er sale (testo, autori e significato)

HEY SE QUESTO ARTICOLO TI PIACE METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI ZIOMURO RELOADED!

SEGUI ZIOMURO SU TWITTER E INSTAGRAM!

LEGGI QUI TUTTE LE NEWS SUL FESTIVAL DI SANREMO 2018

LEGGI QUI TUTTI I TESTI DELLE CANZONI DI SANREMO 2018

Passame er sale è il titolo della canzone di Luca Barbarossa in gara al Festival di Sanremo 2018, in programma al Teatro Ariston dal 6 al 10 febbraio 2o18 e con la conduzione di Claudio Baglioni (accompagnato da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino).

Ecco come Luca Barbarossa ha commentato sulle pagine di TV Sorrisi e Canzoni il significato del pezzo, scritto di suo pugno:

la mia canzone parla dell’amore. Non quello che si vive nella fase dell’innamoramento, ma quello che ci accompagna per tutta la vita in un crescendo di sentimenti. Quello profondo che attraversa i momenti più difficili. Quello dell’allontanamento e dei riavvicinamenti, che resiste ai figli che crescono e al tempo che passa.

Passame er sale sarà uno degli estratti di Roma è de tutti, il nuovo disco di Luca Barbarossa in uscita il 9 febbraio. L’album conterrà 11 brani tutti rigorosamente scritti in dialetto romano. Qui sotto trovate il testo di Passame er sale.

Testo

Passame er sale er sale fa male
passame er tempo er tempo non c’è
passame armeno i momenti che ho vissuto co’ te
passame er vino lo mischio cor sangue
passame i sogni je metto le gambe
passame stelle che inseguono il giorno
e nun sanno dov’è
se semo amati feriti traditi e accarezzati
se semo presi lasciati pentiti
e aritrovati
pe’ ogni fijo amato e cresciuto n’avemo fatte de notti
mo’ li vedi anna’ in giro ner monno coi nostri occhi

ah si mi chiedi l’amore cos’è
io non c’ho le parole che c’hanno i poeti
nun è robba pe’ me
ah si me chiedi l’amore che d’è

io non c’ho le parole ma so che ner core
nun c’ho artro che te

Guardace adesso t’aspettavi de più
gniente è lo stesso ma più bella sei tu
che manco è na stella cadente avrei chiesto de più
se semo persi inseguiti impauriti
e in lacrime riconquistati
se semo offesi difesi colpiti
e pe’ tigna mai perdonati
n’avemo fatta de strada e de strada ancora ce n’è
ogni fiato ogni passo che resta vojo fallo co’ te

ah si mi chiedi l’amore cos’è
io non c’ho le parole che c’hanno i poeti
nun è robba pe’ me
ah si me chiedi l’amore che d’è

io non c’ho le parole ma so che ner core
nun c’ho artro che te
ah si mi chiedi l’amore cos’è
io non c’ho le parole ma so che ner core
nun c’ho artro che te

 

Qui sotto trovate il testo di Così sbagliato de Le Vibrazioni. Il brano sarà il primo estratto da V, il quinto album del gruppo milanese in uscita il 9 febbraio.

TESTO

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...