Lo Stato Sociale: ascolta il nuovo singolo Amarsi male (video ufficiale e testo)

TI PIACE QUESTO ARTICOLO? METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI ZIOMURO RELOADED!

Esce oggi, 9 dicembre, il nuovo singolo de Lo Stato Sociale, band bolognese di riferimento della scena indie-electro che è tornata in studio di registrazione a due anni di distanza dall’album L’Italia peggiore, pubblicato nel 2014.

Il singolo, che anticipa l’uscita del terzo disco de Lo Stato Sociale prevista per la primavera del 2017, è un simpatico pezzo elettropop che racconta la routine della vita di coppia in modo molto originale: la canzone è stata accompagnata da un video altrettanto ironico (firmato da Zurb per The Prodactive) nel quale una spietata vedova ammazza i suoi amanti utilizzando oggetti scelti da questi ultimi.

Testo

Ti va se dopo la partita facciamo l’amore
o quando hai un po’ di tempo
cuciniamo una torta e la mangiamo da nudi ma solo se ti va
ti va
di comprarmi un vestito niente di appariscente giusto un po’ elegante
per le occasioni speciali matrimoni e funerali
ti va di guardare in tv quel programma quei cuochi che cantano
noleggiamo una guida di un posto lontano dove non andremo mai
non passa mai e poi mai

mai e poi mai

non ci sarà mai tempo di fare quello che ci va
da qualche scaffale di scarpe col tacco e una jungla di tofu e seitan
no
non ci sarà mai il tempo di fare quello che ci va
mandiamo tutte la nostra poesia a puttane

e tu amami come ameresti te se fossi me e viceversa
quindi male senza capire niente
ma col cielo al suo posto in una città trafficata
una vita al contrario ed i sogni a metà
ah ah aaaah
abbiamo finito la felicità

ti va di portarmi a vedere quel film?
quel film di cui parlano tutti
con quell’attore famoso
che da poco ha fatto coming out
ma solo se ti va
ti va se ti porto in quel posto
in quell’agriturismo col cinghiale bio
o se andiamo di corsa una pizza gournet
in piedi alla fermata del tram
anche se piove, fa freddo, e siamo nudi, non so
e che ci frega tanto è gourmet

non ci sarà mai tempo di fare quello che ci va
da qualche scaffale di scarpe col tacco e una jungla di tofu e seitan
no
non ci sarà mai il tempo di fare quello che ci va
mandiamo tutte la nostra poesia a puttane

e tu amami come ameresti te se fossi me e viceversa
quindi male senza capire niente
ma col cielo al suo posto in una città trafficata
una vita al contrario ed i sogni a metà
ah ah aaaah
abbiamo finito la felicità

mi porti a guarda il cielo restare sempre là dove sta
mi porti a guarda il cielo restare sempre là dove sta
mi porti a guarda il cielo restare sempre là dove sta

ovunque ma che sia vicino che ormai ho una certa età
aah

e tu

e tu amami come ameresti te se fossi me e viceversa
quindi male senza capire niente
ma col cielo al suo posto in una città trafficata
una vita al contrario ed i sogni a metà
ah ah aaaah
abbiamo finito la felicità

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...