Frah Quintale: Missili feat. Giorgio Poi è il suo clamoroso tormentone estivo (audio e testo)

SE QUESTO ARTICOLO TI PIACE METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI ZIOMURO RELOADED!

SEGUI ZIOMURO SU TWITTER E INSTAGRAM!

Non solo di Calcutta e Carl Brave vive Bomba Dischi, una delle etichette indipendenti più prolifiche dell’attuale panorama italiano: fra gli artisti presenti nella label troviamo anche il talentuoso Frah Quintale, che il sottoscritto (chiedo venia) ha scoperto con colpevole ritardo soltanto in occasione del Concerto del Primo Maggio 2018.

A poche ore dal Concertone, il buon Frah Quintale ha pubblicato, del tutto a sorpresa, il suo nuovo singolo intitolato Missili, un pezzo clamoroso e super estivo che potrebbe diventare uno dei tormentoni indie della bella stagione in arrivo. Un po’ come fu ai tempi per Oroscopo, per intenderci.

Qui sotto trovate audio e testo di Missili, il nuovo singolo di Frah Quintale.

AUDIO SPOTIFY FRAH QUINTALE MISSILI 

Testo

Missili
Frah Quintale
Featuring Giorgio Poi
Produced by Takagi & Ketra

[Strofa 1: Frah Quintale]
Ti si riempiono gli occhi con le onde del mare
Ogni volta che va male ne dobbiamo parlare eh eh
Ed io vorrei fare pace ma lanciamo dei missili
Quanto dobbiamo soffrire prima di un po’ d’amore
Prima di sorridere un po’
Odio quando mi volti le spalle e te ne vai via di corsa
Prendi su la tua borsa
E non richiami

[Ritornello: Giorgio Poi]
E scusa sai ma non ci penso più
Mi hai fatto a pezzi l’amore
Ma adesso non ci casco più
Aspetta dai, se vuoi torniamo insieme
Oppure prendi la metro che corre veloce
Mi hai fatto a pezzi la voce
E adesso non ti parlo più
Mi hai fatto a pezzi la voce
E adesso non ti parlo più
E adesso non ti parlo più

[Strofa 2: Frah Quintale]
Non ci servono gli occhi per poterci guardare
E anche se sbaglio le strade poi ti trovo lo stesso
Senza navigatore eh
Tutto bene fin quando non ritorniamo a terra
Proprio come dei missili
E aspetto solo l’amore dopo l’esplosione
Ho voglia di sorridere un po’
Amo quando sei sulle mie spalle
Perchè la vita è corta e se ritorni
Stavolta non andare

[Ritornello: Giorgio Poi]
E scusa sai ma non ci penso più
Mi hai fatto a pezzi l’amore
Ma adesso non ci casco più
Aspetta dai, se vuoi torniamo insieme
Oppure prendi la metro che corre veloce
Mi hai fatto a pezzi la voce
E adesso non ti parlo più
Mi hai fatto a pezzi la voce
E adesso non ti parlo più
E adesso non ti parlo più

[Bridge: Giorgio Poi]
Ti aspetto qui, seduto sotto al sole
Le strade sono come vene che si intrecciano
Per arrivarti al cuore
E non mi dire di no, che a te non te ne frega
E se mi dici che adesso tu non sei più mia
Fa paura lo stesso anche se è una bugia

[Ritornello: Giorgio Poi]
E scusa sai ma non ci penso più
Mi hai fatto a pezzi l’amore
Ma adesso non ci casco più
Aspetta dai, se vuoi torniamo insieme
Oppure prendi la metro che corre veloce
Mi hai fatto a pezzi la voce
E adesso non ti parlo più
Mi hai fatto a pezzi la voce
E adesso non ti parlo più
E adesso non ti parlo più

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...