tiziana-cantone

Linus e Radio Deejay si scusano con Tiziana Cantone: “bravo” divenne un tormentone

QUESTO ARTICOLO TI PIACE? METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK DI ZIOMURO RELOADED!

Tiziana Cantone non c’è più, la trentenne campana si è tolta la vita poche ore fa impiccandosi con un foulard nella sua casa di Mugnano, non molto distante da Napoli: la storia di questa ragazza, fra l’incredibile e il grottesco, è legata ad un video porno apparso sul web un paio di anni fa e diventato tristemente virale su siti hard e social network vari ed eventuali, trasformandosi in certi casi in un meme che tutti (inutile nasconderlo) almeno una volta abbiamo letto, citato o condiviso.

LEGGI ANCHE: LA POLEMICA DI MARIO ADINOLFI RIGUARDO ALLE SCUSE DI LINUS

Com’è lecito che sia in questi casi, è la stessa rete (che ha messo alla gogna Tiziana) ad essersi rimessa in discussione, scatenando tramite l’hashtag #TizianaCantone dibattiti, spesso parecchio accesi, sulla vera responsabilità della morte di questa giovane donna e sul ruolo del web come terribile potenziale stimolo per il cyberbullismo.

Ad aggiungersi alla lista di star e personalità che hanno manifestato vicinanza, seppure ormai inutile, alla vittima è stato di recente anche Linus, che in un post sul suo blog ha commentato la vicenda scusandosi personalmente e a nome della sua stessa Radio Deejay: chi è un assiduo ascoltatore dell’emittente di Via Massena è infatti ben consapevole del fatto che “bravoh” (un estratto della frase “stai facendo il video? bravo”) era diventato un jingle/tormentone/effetto sonoro utilizzato spesso durante la trasmissione Deejay Chiama Italia.

Ecco un estratto delle parole di Linus:

la notizia della ragazza napoletana che si è suicidata mi ha molto colpito.
E’ stata la protagonista (involontaria) del più famoso video hard italiano, talmente famoso da diventare un tormentone. Comico per tutti, noi compresi, tranne che per lei

La polemica più fervente in assoluto, in ogni caso, sembra essersi scatenata sui social nei confronti della blogger e giornalista “curvy” Elisa d’Ospina, che ha twittato un messaggio dedicato alla Cantone dimenticandosi però di aver calcato l’onda del fenomeno qualche tempo prima, con un articolo apparso su Il fatto quotidiano: lo stesso giornale ha poi chiesto scusa per le sue neglienze passate tramite un editoriale firmato Peter Gomez.

8 pensieri su “Linus e Radio Deejay si scusano con Tiziana Cantone: “bravo” divenne un tormentone

  1. Non hanno niente di cui scusarsi, dovrebbero solamente provare vergogna per come irridono una donna ADULTA che decide di filmarsi mentre fa sesso.
    Si facessero un giro sui porno e ne troverebbero moltissime di donne che fanno sesso nei modi che loro definirebbero più strani.
    Non ho ben capito come mai questa donna abbia deciso di togliersi la vita ma penso che i blogger social-dipendenti che scrivono articoli clickbait solo per fare danaro debbano vergognarsi di come hanno trattato questa persona.
    Fatevi un esame di coscienza, voi e tutti quei dementi che “lavorano” nel settore del gossip e dello sputtanamento delle vite altrui, fatevi una vita vostra invece di schernire le donne come la Cantone che esercitano il diritto di fare ciò che vogliono del proprio corpo.

    Mi piace

    1. ciao Matteo, non so se la cosa può “tranquillizzarti” diciamo così ma al momento io non lavoro nel senso che da questo articolo né dagli altri guadagno un centesimo, come puoi vedere dalla mancanza di pubblicità. Per il resto non mi vergogno perché personalmente ho solo visto il video, non l’avrei mai condiviso. Un altra cosa: credo che questo post sia tutto tranne che clickbait, come del resto gli altri. Resto aperto al dibattito

      Mi piace

  2. Sono napoletana, e mi spiace enormemente x questa ragazza che non ha avuto la forza di reggere una situazione oggettivamente pesante, qualcuno ha ricordato il video di Belén, e di come lei abbia saputo venirne fuori sfruttando tutto a suo favore… Forse perché vive a milano forse perché non é italiana, forse perché era giá Belén .. Ma il punto é che viviamo in un mondo malato. Non so come si possa essere capaci di compiere tali abiezioni. E guarda caso sono sempre le donne a Dover pagare un conto enorme. Gli uomini, intendo i maschi ormai sono allo stato brado, la ferocia che é capace di scatenare il web in ragazzini, uomini e donne che chiaramente hanno una vita molto insulsa e basata sul nulla. Ci si diverte ad offendere dietro un pc, a creare pagine per insultare a denigrare le persone, questo mondo é fondato sulla ferocia e non sull’amore. Dicono che questo video girava da un pò, che addirittura era diventato un tormentone, io non ne sapevo nulla, perché probabilmente la mía vita non é legata ai social, faccio altro per mia fortuna. Penso che questi social stiano creando dei mostri, non c’é rispetto, non ci sono valori. Questa storia é veramente straziante e abbraccio fortissimo quella povera mamma che é rimasta sola, con un dolore talmente grande che non si può immaginare. A tutti quelli che l’hanno insultata e schernita non dico nulla.. Perché ci penserá la vita.. É proprio cosí… Ad ognuno viene presentato il conto, nessuno scampa a questa cosa

    Mi piace

  3. Allora, per quanto mi riguarda tiziana è stata lasciata sola già prima dei video, che sono 6. La sua depressione è sorta per qualche evento spiacevole, ed i video sono stati fatti quasi non avesse più nulla da perdere, pur di dimostrare qualcosa a qualcuno. L’essere diventata di dominio publico è solo la goccia che ha fatto traboccare portandola suicidio. Mi ricorda una personalità fragile come la Tommasi. Per colpa di persone senza scrupoli, questa ragazza non ha avuto più possibilità di salvarsi dal male oscuro. R.I.P

    Mi piace

      1. Si, I video sono 6. Lo dice lei ai pm. Second me Voleva che arrivassero a qualcuno…Penso al so ex…. Come per dirgli. Vedi mi sto rovinando… É l`unica risposta che mi dó….senza sapere l`eco che avrebbe avuto questa cosa.. è come se vorrei sparate un razzo pirotecnico in cielo e Pensare che lo vedano in 4.

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...