Sanremo 2018 – Nina Zilli: Senza appartenere (testo, autori e significato)

HEY SE QUESTO ARTICOLO TI PIACE METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI ZIOMURO RELOADED!

SEGUI ZIOMURO SU TWITTER E INSTAGRAM!

LEGGI QUI TUTTE LE NEWS SUL FESTIVAL DI SANREMO 2018

LEGGI QUI TUTTI I TESTI DELLE CANZONI DI SANREMO 2018

Senza appartenere è il titolo della canzone di Nina Zilli in gara al Festival di Sanremo 2018, in programma al Teatro Ariston dal 6 al 10 febbraio 2o18 e con la conduzione di Claudio Baglioni (accompagnato da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino).

Ecco come Nina Zilli commentato sulle pagine di TV Sorrisi e Canzoni il significato del pezzo, scritto da A. Iammarino, G. Angi, e N. Zilli.

è un pezzo per tutte le donne, quando ho scritto certe frasi pensavo a quelle che mi hanno cresciuto, mia madre e mia nonna ma anche alle grandi donne del passato, da Nina Simone a Marie Curie, che in un mondo di maschi lottavano per essere pari. Mi fanno soffrire i dati sulla violenza sulle donne e sul femminicidio in Italia

Il pezzo di Nina Zilli è estratto dalla riedition sanremese di Modern Art (pubblicato a settembre) che uscirà il prossimo 9 febbraio. Qui sotto trovate la copertina del disco di Nina Zilli e il testo della canzone.

 

 

 

Testo

donne siete tutti e non l’hai capito
donne non di tutti è non è mai cambiato
calda come il sole di domenica d’estate
però non è domenica e qui fa un freddo cane
donna ha perso tempo a lucidare la sua rabbia
del tempo che è cambiato e ancora non la cambia

donna sa volare mentre il cielo cade
ma io so cosa cercavo io
e cosa ho trovato
schegge di felicità
cerco una colpa per restare qua
a vivere i ricordi, io
volevo salvarmi, io
e poi perdonarmi
della vita che ho spaccato
dell’amore che ho buttato via
ma senza appartenere

donne siete tutti e non l’hai capito
donna che ha paura donna che ha trovato
il vento sulla faccia il mare in una goccia
e sconfinati labirinti e un filo per uscire
donna non si piace invece guarda quanto è bella
donna che si cambia mille volte e resta quella

donna sa volare mentre il cielo cade
ma io so cosa cercavo io
e cosa ho trovato

io non sono come te
c’è troppa vita per restare qui
ad aspettare cosa?
io volevo salvarmi io
e poi perdonarmi
delle volte che ho svelato quella parte debole di me

ma senza appartenere
quando la vita è più semplice non mi diverte ci gioco
io non li chiamo più lividi sono colori e ci gioco

io ci gioco, io ci gioco
togliti la maschera
c’è troppa verità per stare qui
senza appartenere
donne siete tutti e non l’hai capito
e non è mai cambiato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...