Il significato e la spiegazione del testo di Un giorno mi dirai degli Stadio

TI PIACE QUESTO ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK DI ZIOMURO RELOADED!

Gli Stadio tornano a Sanremo 2016 con un bagaglio piuttosto triste alle spalle: nel 1984 e nel 1986 la band arrivò ultima, e probabilmente decise che alla kermesse non avrebbe più partecipato. Fino, appunto, a quest’anno. La band presenterà sul palco del  Festival il pezzo intitolato Un giorno mi dirai che sarà il primo singolo del loro nuovo album  intitolato Miss nostalgia, che uscirà il prossimo 12 febbraio.

Un giorno mi dirai parla di un amore finito, lontano nel tempo, ma rimasto allo stesso tempo un sentimento estremamente forte: c’è molta nostalgia e malinconia nel pezzo, il cuo testo sembra riferirsi a quella brutta sensazione di aver perso un’occasione o di non poter più recuperare quello che è ormai andato. Un giorno mi dirai indica quindi quello che la donna rimprovera all’amato, anche se del senno di poi…son piene le fosse!

AGGIORNAMENTO: Ziomuro fa dietrofront, la mia interpretazione era decisamente poco centrata. Ecco qui sotto in breve, grazie ai vostri commenti, un’altra e più plausibile spiegazione del testo, grazie a Manuela!

 

Secondo me il significato è chiarissimo: un dialogo tra padre e figlia durante il quale lui le rivela che, in passato, ha rinunciato all’amore della sua compagna (plausibilmente un’amante, comunque non di certo la madre della bambina/ragazza) per stare accanto alla figlia, quindi per il suo stesso bene. Dice a più riprese di aver rinunciato alla di lui felicità, “agli occhi suoi” (della compagna) per il benessere della figlia, la stessa figlia che, in futuro, immagina di consolare perché, come spesso accade nella vita, sarà a sua volta vittima di sofferenze legate all’amore, anche se in altri versi e per altre vie.

CLICCA QUI PER IL TESTO DI UN GIORNO MI DIRAI DEGLI STADIO!

SEGUI LA PLAYLIST DI ZIOMURO RELOADED DEDICTA AL FESTIVAL DI SANREMO 2016!

Annunci

93 pensieri su “Il significato e la spiegazione del testo di Un giorno mi dirai degli Stadio

  1. …E mi dirai che un padre
    Non deve piangere mai
    non deve arrendersi mai ..

    a me sembra più una dichiarazione (e una spiegazione) di amore tra un padre e il/la figlio/a a distanza di anni dopo aver lasciato la propria compagna e madre del/della figlio/a.. Non vedo riferimenti ad ex compagne/mogli, sinceramente.

    Mi piace

      1. Interpretazione sua, ma completamente errata, la invito a rileggere bene il testo, non si fa nessun accenno ad ex . È molto più corretta quella di Sandro

        Mi piace

    1. Non può essere questo il significato.. Ha rinunciato “agli occhi di lei” per amore della figlia. Di certo non si rinuncia agli occhi della Madre della propria figlia per il bene della stessa. È la rivelazione di un uomo che ha taciuto il sacrificio di un grande amore per rimanere accanto alla propria bambina finché di fronte ad una figlia divenuta donna si sente nella condizione di poter parlare. Una figlia potrà mai capire?

      Mi piace

  2. Secondo me il significato è chiarissimo: un dialogo tra padre e figlia durante il quale lui le rivela che, in passato, ha rinunciato all’amore della sua compagna (plausibilmente un’amante, comunque non di certo la madre della bambina/ragazza) per stare accanto alla figlia, quindi per il suo stesso bene. Dice a più riprese di aver rinunciato alla di lui felicità, “agli occhi suoi” (della compagna) per il benessere della figlia, la stessa figlia che, in futuro, immagina di consolare perché, come spesso accade nella vita, sarà a sua volta vittima di sofferenze legate all’amore, anche se in altri versi e per altre vie.

    Mi piace

    1. E’ così ma la domanda e’
      E’ giusto dire ai figli certe cose ed addossare a loro certe responsabilità?
      Secondo me no quindi io credo solo che lui immagini di dire ma non lo dica
      Veramente. Certe cose semplicemente non si possono dire, si vivono e basta

      Mi piace

      1. Posto che ogni interpretazione è personale, io non credo che intenda addossare le colpe alla figlia perché sa bene che la scelta a suo tempo l’ha fatta lui e nessun altro; nessuno gliel’ha imposta e non avrebbe senso imputarle la responsabilità a posteriori, dal momento che era solo una bambina e, ovviamente, del tutto ignara dei fatti. Più che altro, lui stesso probabilmente si è accorto col tempo che è stata una decisione sbagliata per i motivi che ho già spiegato: credeva di averla presa per lei, ma che senso ha vivere una vita di finzione? Questo non significa volere bene a una figlia e non conta se, mentendo a se stesso e ai suoi sentimenti, si consolava col fatto di poterle stare più vicino fisicamente rispetto a quanto avrebbe potuto fare un padre separato. È come quando si nascondono ai bambini fatti dolorosi come la morte delle persone care: si sta facendo tutt’altro che il loro bene in nome di un senso di protezione che in realtà è solo un danno. Io credo che il protagonista della canzone abbia molti rimpianti in merito. E aggiungo anche un’altra cosa: penso che il riferimento al fatto che la figlia, oggi, sembri non capire, non sia da intendere in senso egoistico, bensì si inserisca su questa stessa linea. Per essere più chiari, non è che la ragazza non capisca la sua sofferenza, bensì come abbia potuto rinunciare alla sua felicità! Gli dice anche che un uomo deve sapersi proteggere e un padre non deve arrendersi. Insomma, in questo senso è molto più saggia di lui, nonostante la differenza d’età.

        Mi piace

      2. in assenza di problemi seri e gravi, la scelta di un genitore di separarsi dal compagno/a per un altro/a persona, si rivela nel tempo sempre..sbagliata.. La routine, l’abitudine appiattiscono ogni rapporto, quindi anche quello con la nuova persona che si pensa(fanciullescamente) che sia la soluzione di tutti i problemi. Quando si ama qualcuno, quando si vuole bene alla persona che si ha accanto(come dovrebbe essere quando sui mettono al mondo degli esseri umani) non si mette di farlo, l’amore, l’affetto quando ci sono, non finiscono mai. Bisogna essere capace ad amare qualcuno, ci sono persone che purtroppo non hanno questa capacità e sono quasi sempre quelle che determinano la fine delle relazioni a favore di un’altra..e di un’altra..e di un’altra.. Ciascuno di noi dovrebbe sviluppare al capacità di capire che, al netto della routine e della quotidianità dei rapporti dilunghi durata, la persona che si è sposata e con la quale si è deciso di procreare, è l’unica che può farci felice. La routine, la quotidianità la noia..arriveranno anche con il nuovo compagno/a..e con quello dopo ancora….e ancora… Dovremmo imparare ad apprezzare quello che abbiamo accanto senza ricercare all’esterno quello che(erroneamente pensiamo) ci manchi.

        Mi piace

    1. Ti capisco bene, essendo stata sul versante complementare di una vicenda come questa e avendone, quindi, subito ugualmente le conseguenze. Mi dispiace tanto e ti chiedo: tornando indietro faresti la stessa scelta?
      P.S.: Grazie a chi ha commentato sostenendo la mia versione :)

      Mi piace

  3. Bellissima canzone il cui testo racconta di un padre che ha dedicato tutto se stesso all’amore per la figlia…non si e’ mai arreso e ha dimostrato alla figlia che un amore va sempre vissuto, anche quando trova ostacoli insormontabili o quando finisce. Amare significa donare amore, per questo non bisogna arrendersi mai.

    Mi piace

  4. E se invece si parlasse di un padre che, pur di proteggere la figlia da un divorzio (e quindi da tutti i traumi conseguenti), avesse scelto di continuare a vivere con sua moglie (sebbene meritasse di essere lasciata per quello che gli ha fatto!)…

    Mi piace

      1. Mi sembra che Franco abbia centrato il significato più plausibile: il padre, “rinunciando agli occhi di lei” evidentemente, per amore della figlia, fa una forzatura a se stesso rimanendo con una moglie che non ama più, ma è la vera madre e come tale la più idonea a crescere la figlia oggetto della canzone. Ce lo confermeranno gli Stadio.

        Mi piace

  5. Mi sembra che Franco abbia centrato il significato più plausibile: il padre, “rinunciando agli occhi di lei” evidentemente, per amore della figlia, fa una forzatura a se stesso rimanendo con una moglie che non ama più, ma è la vera madre e come tale la più idonea a crescere la figlia oggetto della canzone. Ce lo confermeranno gli Stadio.

    Mi piace

  6. Ragazzi Manuela ha perfettamente ragione e io che mi trovo nella stessa situazione mi sono legato a questa bellissima canzone. Da quando lo ascoltata non smetto più di piangere ogni volta che mi capita di sentirla e poi non un figlio ma ben 3,3 figli che mi danno forza.ma alla fine la vita è una e quindi…

    Mi piace

  7. E da ieri che “interpreto”…. sicuramente come dice Manuela la prima parte,
    la seconda quella della figlia che avrà dolori come quello che ha dato alla donna amata…
    mi da’ da pensare addirittura…
    che parlando alla bambina (alla quale si rimanda una spiegazione in futuro, quando potrà capire) in realtà si cerchi in realtà di far arrivare a questa donna così amata una sorta di spiegazione, di consolazione , quasi di perdono per il dolore che sta subendo…..
    infatti soprattutto nell’interpretazione del testo è quasi più doloroso ancora come è sentita questa parte rispetto alla prima…
    Tanto di cappello agli Stadio una figura di uomo tanto generoso verso la figlia
    e tanto disperato verso la compagna persa….
    Da come la canta mi sembra proprio che stia vivendo questa vicenda adesso
    e che il dolore che gli provoca sia immenso……

    Mi piace

    1. Credo che quell’uomo
      Dal quale la figlia, nel testo, è stata lasciata e soffre sentendo di non poter più respirare senza di lui.. fosse nella stessa condizione del padre per cui ciò che l’aveva preservata dal dolore da bambina o adolescente ( l’amore paterno), l’avrebbe gettata da adulta nel più grande dolore. È un gioco delle parti .

      Mi piace

  8. E secondo voi è giusto vivere con una donna che non ami più per amore dei figli?È un enigma serio o o o.
    Tra altro sapendo che c’è un altra donna che ha tanto amore da darti a certi livelli.
    Però anche quella donna figli e un marito che non ha mai amato e non ha mai avuto una vita di coppia

    Mi piace

    1. No, è profondamente ingiusto e soffrono tutti in questa situazione (figli compresi, perché si dà loro un’immagine finta dei rapporti e dei sentimenti) ma purtroppo in molti fanno questa scelta e tra i motivi ci sono anche quelli relativi alla rispettabile (e altrettanto finta) facciata sociale e ragioni economiche. In ogni caso è una farsa che genera sofferenza in tutti, ribadisco, anche perché spesso i rapporti si troncano all’improvviso e rimane solo dolore.

      Mi piace

    2. se si pone la domanda in questi termini è facile ottenere la risposta che si vuole ottenere. Io la metterei in altro modo, è giusto lasciare la donna(o l”uomo) con cui si è costruita una famiglia, messo al mondo dei figli SOLO perché (per egoismo), si pensa che in un’altra donna(o uomo) s possa trovare la panacea della felicità? Io credo che bisognerebbe tornare alla scoperta di certi valori, oggi non ci si ama più, non ci si sacrifica più, come diceva Verdone, l’amore è eterno..finché dura..fino a che si scopre che con quel nuovo compagno/a che si pensava fosse la soluzione di tutti i problema, in realtà è la stessa identica routine. Cercate di riscoprire l’amore nel compagno/a con cui avete procreato, quello di cui vi siete innamorati/e quando eravate giovani e smettetele di cercare all’esterno quello che tanto nessuno vi potrà mai dare. La serenità è dentro di voi e nella persona con la quella avete deciso di mettere al mondo dei figli.

      Mi piace

  9. Lui si “compara” all’uomo che in un ipotetico futuro farà soffrire la figlia perchè anch’egli (quell’uomo) non avrà il coraggio di rinunciare alla sua attuale famiglia (soprattutto per i figli) per stare con lei. Le dice che un uomo può anche sbagliare per averla illusa (come sbagliò lui a suo tempo illudendo l’amante) ma che se era vero amore ne è comunque valsa la pena vivere la magia che si era creata.

    Mi piace

  10. Non ci conosciamo ho detto “amico” per scherzo sono finito su questo sito casualmente perché ho cercato il significato di un giorno mi dirai su google

    Mi piace

    1. È l’ora della riflessione.. È talmente attuale da indurci a pensare alle nostre vite, alla responsabilità dell’amore … Alla responsabilità di differenti amori. Prima o poi la vita risponde, occorre aspettare se non si ha la forza di scegliere.

      Mi piace

  11. ciao a tutti mi stupisce che nessuno abbia sottolineato con disappunto che questo testo non è altro che un dialogo tra padre e figlia in cui il padre rinfaccia alla figlia di aver dovuto rinunciare alla propria vita sentimentale per lei e quando la figlia soffre per essere stata lasciata la consola dicendole che almeno lei ha potuto vivere un grande amore
    E’ esattamente così che non dovrebbe essere un rapporto tra genitori e figli, l’amore vero non può essere rinunciare a qualcosa e poi farlo pesare alla figlia dicendole tanto tu non mi capirai…

    Mi piace

  12. Salve a tutti.Il vero significato della canzone “Un giorno mi dirai”degli stadio è tutto nel fatto che
    razionalmente ci sono cose e azioni, che non si possono spiegare e non si possono capire perché attengono al lato più profondo del nostro animo, ci sono avvenimenti, circostanze, situazioni che vanno aldilà della comprensione della mente umana Allora cosa occorre fare ?. Bisogna ricorrere a oltre, a un sentire che va oltre la spiegazione della mente umana, che spesso ci mente perché legata a valori mutevoli nel tempo, ed appellarsi ai valori eterni che sono immutabili nel tempo , (Sono i sentimenti, le sensazioni, le emozioni,l’arte ,la bellezza,gli stati d’animo .Come potremmo spiegare razionalmente la frase (Ti mando un bacio con il vento e so che tu lo sentirai,ti volterai senza vedermi e certamente capirai)! Essa può avere un significato solo nel mondo dell’arte che sa attingere non al raziocinio ma alle emozioni e ai sentimenti realmente vissuti e provati ,è l’animo che si erge consapevolmente a verità eterna perché i veri valori sono eterni ,senza tempo ,cosmici. Solo così possiamo recepire per esempio l’arte di Picasso.
    Concludendo,la canzone si chiude con una persona in difficoltà emotiva che ne abbraccia un’altra sulla quale sa di potere contare senza se e senza ma e questo sentire può avvenire solo nel campo delle cose che hanno più valore di tutti, i sentimenti e le emozioni,non nel campo del pensiero, è difficile accettare che ci sia qualcosa di maggior valore della mente umana ma è così. E
    cco come si spiega il successo degli stadio,ciò avviene perché sono degli artisti che praticano i sentimenti,le emozioni e non il pensiero mutevole.Grazie per avermi ascoltato (Se mi avrete ascoltato).

    Mi piace

  13. sono d’accordo con l’interpretazione di manuela ed altri. il mio compagno ha fatto la sua scelta. ha scelto l’amore della sua nuova donna. è una scelta difficilissima, non priva di dolore, ma soprattutto che ha portato l’interruzione totale del rapporto con sua figlia. devastato dai sensi di colpa per aver rinunciato a lei. il dolore più grande è quello dell’allontanamento dei figli nelle scelte che sembrano non appropriate dei genitori. il coraggio di un uomo che ha scelto di essere felice e di non vivere una vita basata sulla finzione non è contemplato nelle dinamiche di alcune famiglie. solo il tempo ci saprà dire. al momento la ferita è ancora aperta, di un padre che non ha più contatti con la sua unica figlia. il suo dolore diventa alche il dolore della sua attuale compagna.

    Mi piace

  14. bisogna avere la stessa età di chi canta per capire veramente il senso del testo (spiegato benissimo da Manuela)… per i figli si fanno tante cose che, forse, non sapranno mai.

    Mi piace

  15. io sono d’accordo con Manuele sia in ordine al significato del testo sia in ordine a ciò che dice circa le difficoltà di vivere una vita accanto a chi nn si ama…. vita fatta di menzogna, di ipocrisia…. chi nn concorda con ciò vuol dire che nn comprende ne accetta chi è diverso…. mi dispiace, ma certe espressioni quali “bisogna amare la madre dei propri figli, una volta fatta una scelta è messo al mondo dei figli comportano responsabilità” od ancora “ciò che oggi appare come la panacea domani (un giorno) rientrerebbe nella solita routine”….. sono luoghi comuni…. pare facile dire ciò per chi ama ancora chi ha accanto….. e sia chiaro, quella sarebbe la soluzione più logica è più semplice…. ma nn tutti purtroppo hanno questa fortuna o meglio riescono s farlo…. e nn tutti voglio cacciarsi per il semplice gusto di farlo, in situazioni che arrecano solo male a se stessi ed agli altri (figli)…..

    Mi piace

  16. ..”che ho rinunciato agli occhi suoi per te”… Ha un significato diverso da quello che gli avete attribuito, secondo me. La persona di cui parla mi sembra proprio la madre della figlia. Quel rinunciare agli occhi suoi, io l’ho inteso come il non essere più la persona più importante per la compagna, lasciando il posto alla figlia. Perché è inevitabile. Quando nasce un figlio, il posto di persona più importante nella vita di un adulto non è più la compagna o il compagno, ma il figlio. Ami comunque il tuo partner, ma è un amore diverso, fortissimo certo, ma che viene annichilito dall’amore che provi per tuo figlio. Ovviamente è solo la mia interpretazione da papà di una bimba.

    Mi piace

  17. Tanti bei commenti.Ad una bella canzone. Mi commuove il pensiero che i figli ti salvano, salvano la tua coscienza: non ci fossero saresti autorizzato a fare qualsiasi azione senza problemi, ma quando ci sono sono una parte di te e a quella parte non puoi mentire, perché mentiresti a te stesso: non si può dire a una figlia che ami una donna che non è sua madre. Si può rinunciare ad amare. O più difficilmente si continua ad amare non ricambiati.

    Mi piace

  18. lui nn è stato tanto forte come il protagonista di questa canzone . Mio padre non ha rinunciato alla sua felicità per me .. Mi ha lasciato a 18 anni .. Ammiro quest uomo che è riuscito a portare avanti una situazione che nn lo rendeva felice per amore dei figli …è stato più forte di se stesso … È questo che che ti rende orgogliosa di un padre ..

    Mi piace

    1. Federica, fai passare un po’ di tempo. Cerca il confronto con tuo padre, un dialogo per capire le ragioni di questa realtà. Io ribadisco ciò che ho scritto il 30 aprile, e ti do ragione, in linea di principio. Sono stato figlio, e sono padre. Come figlio ho cercato di non far soffrire i miei genitori, come padre cerco di far star bene mia figlia, bilanciando la condotta di una madre sì responsabile, ma che ha – purtroppo – lo stile pedagogico della sig.na Rottenmayer di Heidi. Sono separato, ma tutti i santi-giorni sono a casa di mia figlia dalle 19 alle 23. Tutti. Questa è la mia vita…

      Mi piace

  19. Nel video ufficiale della canzone appaiono 3 donne di cui una rappresenta la figlia a cui il padre immagina di parlare un giorno. Le altre 2 credo siano la moglie e l’amante

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...