dub-dance-900x506

Cos’è e come è nata la DAB, il balletto virale dei rapper (e non solo)

METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI ZIOMURO RELOADED!

SEGUI ZIOMURO SU TWITTER E INSTAGRAM!

 

Che cos’è la DAB, bizzarro balletto che nelle ultime settimane è diventato il nuovo tormentone virale di rapper, calciatori e star e starlette varie ed eventuali?

Il fenomeno della DAB, che consiste in sostanza nell’alzare un braccio verso l’altro in senso diagonale abbassando contemporaneamente la testa, ha iniziato a circolare circa un annetto fa quando il calciatore Paul Pogba e l’attaccante argentino Paulo Dybala, entrambi juventini, hanno ben deciso di celebrare i rispettivi gol con un gesto che si sarebbe presto trasformato in tormentone virale.

https://vine.co/v/iKY7PJazZ2d/embed/simple

Evidentemente, sia Pogba sia il collega Dybala erano a conoscenza di un pezzo, secondo alcuni all’origine di tutto, intitolato Bitch Dab, un brano rap scritto dal gruppo Migos, nel cui video si invita appunto l’ascoltatore ad imitare il gesto.

Piano piano la dab si è fatta strada nella cultura popolare, particolarmente fra i giovani, diventando un modo per sottolineare la propria “swag”, ovvero un misto di stile, orgoglio personale e un pizzico di strafottenza. Prima ancora di raggiungere il “nostro” Bello Figo, il rapper che qualche settimana fa ha tanto fatto incazzare Alessandra Mussolini da Belpietro, la dab era infatti sbarcata sui campi di football e basket americani, prima per mano del quarterback dei Carolina Panters Cam Newton e poi da diversi giocatori dell’NBA come Stephen Curry.

L’ultimo, ma soltanto in ordine di tempo, a farsi conquistare dalla mania della dab è stato il nostro Gerry Scotti, che nel corso della sua trasmissione Caduta Libera ha regalato al pubblico un DAB che nessuno mai si sarebbe aspettato di vedere.

Per quanto riguarda il significato del termine dab (che niente ha a che vedere con la dub, un sottogenere dell’elettronica) sembra infine che tutto sia da riferirsi al verbo “dabbing”, riferito al consumo di un particolare olio derivato dall’hashish.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...