Grammy Awards 2018: diretta streaming, performance, orari, ospiti e nomination. Tutto quello che c’è da sapere sulla cerimonia

HEY SE QUESTO ARTICOLO TI PIACE METTI UN LIKE ALLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DI ZIOMURO RELOADED!

SEGUI ZIOMURO SU TWITTER E INSTAGRAM!

Ancora una manciata di ore e scopriremo chi sarà il trionfatore dei Grammy Awards 2018. In occasione della sessantesima edizione della cerimonia, la Recording Academy ha scelto di organizzare lo spettacolo al Madison Square Garden di New York, location nella quale verrà incoronato uno fra Jay-Z-, Kendrick LamarKendrick Lamar e Bruno Mars come miglior artista del 2017. A presentare l’evento, per la seconda volta consecutiva, sarà il comico britannico James Corden.

I tre cantanti sopra citati sono infatti i più nominati della serata, con un bottino totale di 8, 7 e  5 candidature, fra cui spicca quella più prestigiosa, l’Album of the tyear, che condividono con Childish Gambino (Awaken, my love) e Lorde (Melodrama).

La serata, vi ricordo, sarà impreziosita da una lunga serie di performers: tra gli altri (la lista è infinita) troviamo Lady Gaga, Kendrick Lamar, U2. P!nk, DJ Khaled e Rihanna, Sam Smith, Alessia Cara e Khalid, A rendere ancora più emozionante lo spettacolo, inoltre, ci potremo godere un omaggio al compianto Tom Petty e alle vittime della recente strage di Las Vegas.

I Grammy Awards 2018 verranno trasmessi in esclusiva sulla CBS a partire dalle ore 1:30 (orario italiano), quando inizierà il red carpet. Lo show dovrebbe avere inizio un’ora dopo, intorno alle 2:30. Nessun canale italiano trasmetterà lo spettacolo, tuttavia sfruttano un VPN (cioè un software per modificare la posizione geografica del vostro computer, ce ne sono moltissimi in circolazione) potrete godervi lo show utilizzando HULU: la piattaforma streaming USA vi concede infatti il suo utilizzo con una setttimana di prova gratuita.

Qui sotto trovate la lista delle nomination più importanti della serata. Cliccando qui invece trovate la lista delle candidature al completo.

 

Record Of The Year

• Redbone – Childish Gambino

• Despacito – Luis Fonsi feat. Daddy Yankee e Justin Bieber

• The Story Of O.J. – Jay-Z

• HUMBLE – Kendrick Lamar

• 24K Magic – Bruno Mars

 

Album Of The Year

• “Awaken, My Love!” – Childish Gambino

• DAMN. – Kendrick Lamar

• Melodrama – Lorde

• 24K Magic – Bruno Mars

• 4:44 – Jay-Z

 

Song Of The Year

• Despacito  Ramón Ayala, Justin Bieber, Jason “Poo Bear” Boyd, Erika Ender, Luis Fonsi & Marty James Garton

• 4:44 Shawn Carter & Dion Wilson

• Issues Benny Blanco, Mikkel Storleer Eriksen, Tor Erik Hermansen, Julia Michaels & Justin Drew Tranter, songwriters

• 1-800-273-8255 Alessia Caracciolo, Sir Robert Bryson Hall II, Arjun Ivatury & Khalid Robinson, songwriters

• That’s What I Like Christopher Brody Brown, James Fauntleroy, Philip Lawrence, Bruno Mars, Ray Charles McCullough II, Jeremy Reeves, Ray Romulus & Jonathan Yip

 

Best New Artist

• Alessia Cara

• Khalid

• Lil Uzi Vert

• Julia Michaels

• SZA

 

Best Pop Solo Performance

• Love So Soft – Kelly Clarkson

• Praying – Kesha

• Million Reasons – Lady Gaga

• What About Us – P!nk

• Shape Of You – Ed Sheeran

 

Best Pop Duo/Group Performance

• Something Just Like This – The Chainsmokers & Coldplay

• Despacito – Luis Fonsi & Daddy Yankee Featuring Justin Bieber

• Thunder – Imagine Dragons

• Feel It Still – Portugal. The Man

• Stay – Zedd & Alessia Cara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...