republique-1

Ziomuro, Madonna, Parigi e una storia incredibile

Questa è una storia triste che da molti punti di vista ha dell’incredibile e riguarda il sottoscritto, Parigi e Madonna, che oggi, 16 agosto 2016, compie 58 anni portati splendidamente.

Lo scorso anno, erano i primi dicembre, Madonna si trovava a Parigi per due delle tappe del suo lunghissimo Rebel Heart Tour, che a novembre aveva toccato anche il nostro paese con 3 appuntamenti al Pala Alpitour di Torino:  l’artista si esibiva nella capitale francese a poco meno di un mese di distanza dagli attentati del 13 novembre, di conseguenza era abbastanza scontato che, considerata la situazione delicata, avrebbe regalato ai suoi fan francesi qualcosa di speciale. Qualcosa che però mi sono perso per un pelo.

Questo il preambolo: avevo scelto di andare a vedere Madonna a Parigi perché, in apparenza, i biglietti per Torino erano finiti. Nonostante qualche tempo dopo l’apertura delle prevendite io fossi comunque riuscito ad accaparrarmi un parterre, ho deciso di tornare in una delle mie città preferite sia per godermi un gran bello spettacolo, sia perché da quelle parti ci ho lavorato e avevo tanta voglia di rivedere alcuni dei miei ex amici e colleghi. Per l’occasione, ho deciso di prendere un ostello in una zona che (per una serie di coincidenze) credevo fosse a Bastille invece si trovava dietro Place de la République, poco distante dai luoghi degli attacchi.

La sera del primo dei due concerti di Madonna sono andato a trovare un amico a Disneyland, dove ho lavorato, e sono tornato al mio hotel verso mezzanotte, passando proprio a pochissimi passi dalla statua centrale che domina la piazza e dove, soltanto un’ora dopo, Madonna avrebbe tenuto un live acustico a sorpresa per i pochi intimi che avevano avuto la fortuna di passare di lì, al momento giusto.

La regina del pop, ad onor del vero, aveva avvisato i fan su Instagram subito dopo il concerto ma personalmente ero distrutto e appena tornato sono crollato miseramente a letto. Mentre a, letteralmente, 3 minuti di distanza la regina del pop cantava in acustico Imagine, Ghosttown e Like a Prayer. Occasioni che puoi avere soltanto una volta nella vita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...